Home Dolce La merenda di casa mia.

La merenda di casa mia.

di Melania

La dispensa di casa era sempre sfornita di biscotti. Gli unici che mio padre comperava erano i Bucaneve. Ma in casa eravamo tanti, ed in poco tempo venivano spazzolati. Mia madre, preparava di tutto. Impastava il pane, la pizza, i calzoni, le frittelle, ma i biscotti proprio no. Serviva pazienza, precisione e lei non ne aveva. Preparava tutto ad occhio. E soprattutto correva come una matta. Io la osservavo. Le chiedevo “ma come fai a capire se le dosi sono quelle giuste?”. Lei rispondeva “lo sento”. Dal calore delle mani. È l’impasto stesso a chiedermi ciò di cui ha bisogno. A quei tempi, mi accontentai di quella risposta.
Ma la merenda non aspettava, e neanche noi. Fu allora, che mia madre ci insegnò ad arrangiarci con quello che avevamo in casa. Una volta ci disse “fate come facevo io da bambina, quando i biscotti non si potevano acquistare, mettevamo il pane nel latte”. Noi provammo. Ed io e i miei fratelli, scoprimmo con stupore che era squisito. Quella divenne la nostra merenda pomeridiana.
.Torta rustica di pane e cacao.
Cosa occorre…
-300g di pane raffermo
-500ml di latte intero
-1 uovo
-3 cucchiai di cacao in polvere
-100g di zucchero
Come si fa…
Spezzettate il pane e mettetelo in una ciotola.
Portate ad ebollizione il latte, e versatelo sul pane, lasciatelo ammorbidire fino a che il latte non si raffreddi. Aggiungete un pò per volta lo zucchero, il cacao e l’uovo. Mescolate il tutto, fino a che l’impasto non si sarà amalgamato. Imburrate uno stampo, da 22 cm e infornate per circa 30 minuti. Fino a che non diventi croccante fuori e resti umida all’interno.
image 
 

You may also like

0 commento

mrschiara 3 Giugno, 2015 - 3:36 pm

Mi hai incuriosita! Non ho mai sentito di una torta del genere! 😉

Reply
chicchidimela 3 Giugno, 2015 - 4:39 pm

Ciao Chiara, io la preparo spesso. È davvero buona. Provala e poi dimmi che te ne pare. Buon pomeriggio cara.

Reply
mrschiara 3 Giugno, 2015 - 4:44 pm

Grazie a te per questa ricetta!

Reply
foodnuggets 3 Giugno, 2015 - 6:24 pm

Questa ricetta mi piace un sacco, non solo perché parla di te ma anche perché è un’ottima idea di riciclo del pane, purtroppo uno degli ingredienti che più si sprecano nella cucina degli italiani.

Reply
chicchidimela 3 Giugno, 2015 - 8:49 pm

Già. Ed io trovo che sia uno spreco gettarlo via. Anzi, a volte succede che lo accumulo appositamente per poterlo usare poi nella ricette. E questa poi è deliziosa. In ricordo dei vecchi tempi. Buona serata e a presto!

Reply
daniela calme et cacao 3 Giugno, 2015 - 6:44 pm

Quanta sapienza nel sentire cosa chiede l’impasto con le mani. Mani con due occhi e un cuore.
Ancora grazie del tuo dolce commento. Adesso sei tra i miei preferiti e ti verro’ a trovare spesso. Ciao Melania

Reply
chicchidimela 3 Giugno, 2015 - 8:50 pm

Felice io che tu sia passata da qui. E felice d’averti trovata. Buona serata e a presto.

Reply
Tiziana 3 Giugno, 2015 - 6:59 pm

Mi piace tanto leggere i tuoi racconti, riesci sempre ad emozionare! Non ho mai fatto una torta con il pane! Semplice e deliziosa!

Reply
chicchidimela 3 Giugno, 2015 - 8:51 pm

Ciao dolcezza, grazie a te che trovi sempre il tempo di passar da qui, da quando hai scoperto il mio blog. Ne sono felice. E la torta è tanto, tanto buona! Un abbraccio

Reply
Margherita 5 Giugno, 2015 - 12:08 am

Melania sono sicura che questa torta é meravigliosamente buona! Chissà come sarà stata fiera tua mamma per questa vostra scoperta!

Reply
chicchidimela 5 Giugno, 2015 - 3:10 pm

Grazie Margherita, si lo è! E la cosa più bella è che ancora oggi facciamo merenda così. Un abbraccio e a presto!

Reply

Lascia un commento

Questo sito usa i coockie per facilitare la tua navigazione, se continui a navigare presupponiamo tu ne sia felice. Per sapere come trattiamo i tuoi dati vai al tasto "Leggi di più" Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy